Teaspa

Consigli nell’uso

 

L’acqua è un bene prezioso: per gli uomini, per gli animali, per l’agricoltura e per l’industria. Generazioni di persone l’hanno cercata, desiderata, invocata. Oggi, finalmente, questo desiderio è diventato una realtà di cui non ci si rende conto: infatti aprire il rubinetto è diventato un gesto normale, abituale, di tutti i giorni.

Ecco alcuni consigli che permettono di iniziare subito a risparmiare l’acqua:

- Munire i rubinetti di frangigetti in modo da ridurre l’uscita dell’acqua poiché l’acqua, miscelata con aria, viene erogata con un flusso atomizzato che la rende più voluminosa;

- Controllare il rubinetto a galleggiante del wc per verificare che non ci siano perdite; quel tremolio dell’acqua nel water significa che lo sciacquone perde… occorre quindi intervenire e controllare la guarnizione di tenuta. È possibile inoltre installare uno sciacquone con rilascio differenziato per evitare, quando non serve, il consumo dell’intero contenuto della cassetta;

- Non lasciar scorrere inutilmente l’acqua del rubinetto, ma aprirlo solo quando è necessario;

- Preferire la doccia al bagno, perché per ogni doccia si utilizzano 30-50 litri d’acqua invece di 150-180;

- Se, con tutti i rubinetti chiusi, il contatore gira, chiamare una ditta specializzata che sia in grado di controllare eventuali guasti o perdite nella tubatura;

- Far controllare spesso gli impianti domestici da personale specializzato;

- Innaffiare le piante al mattino o al tramonto, e riciclare, se possibile, l’acqua del lavaggio delle verdure per le piante d’appartamento;

- Utilizzare lavatrici o lavastoviglie solo a pieno carico e nelle ore notturne, e ricordarsi di inserire il programma economizzatore se la biancheria o le stoviglie da lavare sono poche;

- Non utilizzare acqua potabile per lavare le automobiliSe si lava l’automobile a casa propria è meglio farlo con secchio e spugna,anziché con una manichetta d’acqua corrente. Così facendo si realizza un risparmio d’acqua di circa 130 litri;

- Chiudere il rubinetto intanto che ci si spazzola i denti o ci si rade consente di ottenere grandi risparmi senza rinunciare all’igiene e alla pulizia;

- Lavare le verdure lasciandole a mollo anziché sotto l’acqua corrente è conveniente perché fa risparmiare subito in termini di consumo e poi perché l’acqua di lavaggio raccolta può essere riutilizzata per innaffiare piante e fiori;

- Quando ci si allontana da casa per un certo periodo, è meglio chiudere la valvola centrale dell’acqua.