Teaspa

Acqua potabile

 

I processi che permettono di immettersi nel ciclo naturale e portare l’acqua sino a casa nostra sono diversi e ovviamente complessi, ma si possono sintetizzare in cinque fasi.

  • Prelievo: selezione delle fonti. Le fonti delle acque destinate al consumo umano sono le acque superficiali e le acque sotterranee. Le acque ad uso umano, irriguo e industriale vengono prelevate dall’ambiente con opere di captazione differenziate in base alla fonte.
  • Trattamento: L’acqua viene sottoposta a trattamenti specifici e a monitoraggi che le conferiscano i requisiti chimico-fisici, biologici stabiliti dalla legge. La potabilizzazione dell’acqua consiste nella rimozione delle sostanze contaminanti dall’acqua grezza per ottenere un’acqua che sia pura abbastanza per il normale consumo domestico (o per l’utilizzo da parte di stabilimenti a scopo alimentare) ma anche per usi industriali.
  • Distribuzione: L’acqua viene distribuita attraverso un sistema di reti e impianti in grado di garantire le portate e le pressioni necessarie nelle diverse aree, nonché nel preservare le caratteristiche qualitative dell’acqua.
  • Recupero: Le acque reflue domestiche e industriali sono raccolte e convogliate agli impianti di depurazione.
  • Depurazione: Gli impianti di depurazione migliorano le caratteristiche delle acque reflue attraverso processi chimico- fisico- biologici, garantendo che la loro restituzione all’ambiente non alteri gli ecosistemi naturali.

Il Gruppo Tea crede fortemente nei principi della sostenibilità idrica. Per questo si impegna nella limitazione dei prelievi da falda e presta attenzione all’efficienza della rete idrica e degli impianti di depurazione per evitare perdite e assicurarsi dell’impatto zero nella restituzione delle acque all’ambiente.