Teaspa

Guida all’allacciamento

 

COS’È
L’allacciamento o completamento d’allacciamento, consiste nel collegamento dell’impianto posto in proprietà privata alla rete di distribuzione stradale.
Comprende la fornitura e la posa della tubazione, del contatore, la fornitura e posa dei relativi accessori, la realizzazione (dove previsto) degli scavi, rinterri e ripristini su suolo pubblico.

QUANDO SI FA
Quando la zona è servita da rete di distribuzione e quando si intende fornire l’abitazione/immobile del servizio di pubblico acquedotto.

COME EFFETTUARE UN ALLACCIAMENTO IN UN COMUNE IN CUI E’ PRESENTE IL SERVIZIO DI ACQUEDOTTO
Si effettua la richiesta di allacciamento:
- tramite Sportello telefonico clienti, Numero Verde
- recandosi presso uno degli sportelli sul territorio
I tecnici di Tea Acque provvedono a effettuare un sopralluogo tecnico, previo appuntamento con l’utenza, ed entro 15 giorni lavorativi, dalla data di richiesta, elaborano e spediscono al cliente il preventivo (e le modalità di accettazione e pagamento) tramite posta.
L’utente provvede alla firma per accettazione del preventivo e delle condizioni di fornitura allegate e al pagamento dell’importo richiesto.
Il preventivo firmato in originale e la ricevuta dell’avvenuto pagamento devono essere consegnati agli sportelli di Tea Acque oppure inviati tramite posta all’indirizzo fornito.
Entro 15 giorni lavorativi dall’ottenimento di tutte le autorizzazioni necessarie da parte degli enti preposti, si procederà all’esecuzione dei lavori dell’allacciamento.

COME EFFETTUARE UN ALLACCIAMENTO IN UN COMUNE DOVE IL SERVIZIO DI ACQUEDOTTO È NUOVO
Per i comuni nei quali Tea Acque per far fronte all’emergenza arsenico su decisione dell’ATO ha realizzato le nuove reti di acquedotto, al momento della messa in esercizio della rete verranno applicate le seguenti condizioni.
 
CONTRIBUTO PER SINGOLO CONTATORE (contributo d’allacciamento)
Il costo per l’Installazione di 1 contatore con stipula del contratto di fornitura è di € 450,00 (esclusa  IVA 10%).
Chi richiede l’installazione dovrà predisporre le opere edili e di scavo in proprietà privata, secondo i tempi concordati con i tecnici di Tea Acque al fine di permettere il completamento dell’allacciamento.

COME SI FA AD ALLACCIARSI
1.     Effettuare il pagamento del contributo d’allacciamento.
2.     Inviare il modulo di adesione a Tea Acque
3.     Attendere il sopralluogo dei tecnici Tea Acque

1.     Come effettuare il pagamento del contributo di allacciamento:
Il pagamento va intestato alla stessa persona che sottoscrive il modulo di adesione e può essere effettuato:
- mediante bonifico bancario intestato a Tea Acque srl, citando la causale “allacciamento acquedotto” aggiungendo il Comune in cui effettuare l’allaccio
   codice IBAN IT 26 X 01030 11509 000010231625  Monte dei Paschi di Siena
   codice IBAN IT 57 Y 01005 11500 000000001464  Banca Nazionale del Lavoro
- presso gli sportelli delle Poste Italiane con bollettino di CCP N°. 69572980 intestato a Tea Acque srl via Taliercio, 3 (Mantova), citando la causale “allacciamento acquedotto” aggiungendo il Comune in cui effettuare l’allaccio.

2.     Inviare il modulo di adesione a Tea Acque:
Al modulo di adesione debitamente compilato va allegata la ricevuta del pagamento, e va inoltrato tramite fax al numero 0376/412.498 oppure va consegnato presso uno degli sportelli di Tea Acque.

3.     Attendere il sopralluogo dei tecnici Tea Acque
Attendere di essere contattati da un tecnico di Tea Acque per un sopralluogo congiunto, al fine di  stabilire che tipo di lavori dovranno essere eseguiti.

COME USUFRUIRE DELL’ACQUEDOTTO
1.     L’idraulico deve eseguire lavori in proprietà privata dopo il contatore
2.     L’utente deve far predisporre gli scavi in proprietà privata per consentire la posa del pozzetto di ricovero del misuratore
3.     L’utente deve stipulare il contratto di fornitura
4.     Deve avvenire l’apertura del contatore da parte dei tecnici di Tea Acque
 
1.     L’idraulico deve eseguire i lavori a valle del contatore:
L’installatore idraulico abilitato eseguirà i lavori in proprietà privata dopo il contatore, e  rilascerà la dichiarazione di conformità prevista dal D.M. n.37 del 22 gennaio 2008 (ex legge 46/90). Non è ammessa l’interconnessione di un impianto idrico privato con l’acquedotto pubblico.

2.     L’utente deve predisporre gli scavi in proprietà privata per consentire la posa del pozzetto di ricovero del misuratore
Devono essere predisposti gli scavi in proprietà privata necessari per consentire il posizionamento del pozzetto di ricovero contatore e il relativo adeguato ripristino, nel rispetto delle indicazioni fornite dai tecnici di Teaacque.
 
3.     L’utente deve stipulare il contratto di fornitura
A lavori ultimati, il contratto di fornitura dovrà essere stipulato:
tramite Sportello telefonico clienti 
Numero Verde
recandosi presso uno degli sportelli sul territorio
Per la stipula l’utente dovrà fornire i seguenti dati: generalità, codice fiscale o partita iva, matricola del contatore installato stampata sul contatore stesso e estremi catastali dell’immobile. Nel caso l’immobile sia stato costruito dopo il gennaio del 1977,  serviranno gli estremi della concessione edilizia (permesso di costruire) rilasciata dal Comune, oppure della DIA (dichiarazione di inizio attività).

4.     Apertura del contatore da parte dei tecnici di Tea Acque
Gli operatori di Tea Acque concorderanno con l’utente il giorno per togliere i sigilli dal contatore, faranno firmare il contratto di fornitura ed una dichiarazione che attesta di  non fare più uso di acque da pozzo per uso civile-domestico.
Dal giorno di apertura del contatore si darà attuazione al contratto di fornitura ed avrà inizio la fatturazione dei consumi idrici di acquedotto e relativa fognatura e depurazione, compresa la quota fissa. La fatturazione avrà cadenza trimestrale, con quattro bollette, due di acconto e due in seguito a lettura del contatore.
Saranno inoltre addebitate le spese di contratto: 25 € in seguito a subentro, 40 € per nuove attivazioni. 

pieghevole informativo

 
 

[scarica allegato tecnico]       

 

[condizioni generali di fornitura pozzi] 

 

[condizioni generali acqua potabile]